Seleziona una pagina

[…] So che corro il rischio di risultare noioso con il racconto di tutti questi particolari, ma ci sono almeno tre cose che non posso evitare di fare: osservare ogni cosa, studiare la geografia e l’antropologia, che per me sono inscindibili, e descrivere ciò che vedo: me lo insegnò mio nonno quando perse la vista. Mi chiese: “Elio, raccontami cosa vedi”.

La prima volta che accadde eravamo nel giardino della sua fattoria, di domenica, seduti su una panchina di legno scolorito mezza mangiata dal tempo; la nonna era in casa a cucinare, per terra c’era la ghiaia bollente, eravamo sotto un albero di albicocche mature, e dal punto in cui ci trovavamo si vedeva la finestra del soggiorno; non distante da noi c’era il gatto che dormiva.

Risposi al nonno: “Vedo il cielo, le nuvole, ci sono le mosche che volano, il gatto dorme.”

“Questo lo vedo anch’io” mi rispose il nonno mentendo.

“Raccontami cosa vedi tu” aggiunse.

Allora gli parlai di quanto brillanti fossero le aspre scaglie di ghiaia, gli descrissi le tonalità dei frutti maturi, contai il numero delle foglie gialle, delle farfalle che volavano lì intorno e gli parlai dei colori delle loro ali, del cerchio che compivano i loro voli.

Misurai tutto usando la geometria, e tracciai intorno al nonno una specie di mappa così precisa che avrebbe potuto orientarsi da solo senza il bastone che usava per evitare gli ostacoli. Il nonno ascoltava e sorrideva, anzi non sorrideva affatto, ma a me sembrava che fosse felice e questo mi bastava, mi faceva sentire unico, importante.

Tratto da Madagascar, un viaggio per liberare due cuori, di Caterina Civallero

Anni dopo mi trovai alle prese con il mio nuovo romanzo e quasi per caso presero vita i miei corsi di scrittura alchemica, incontri che conduco online, finalizzati al miglioramento della propria modalità di scrittura e  alla sanazione degli stati d’animo disarmonici. Utilizzare la scrittura per gestire le emozioni è una tecnica che risale alla notte dei tempi e la profondità delle sue radici spinge gli inconsapevoli scrittori a compilare minuziosamente diari, taccuini e lettere con la chiara percezione che confidando alla carta le proprie pene esse si dissolveranno.

Ed è proprio così. Scrivendo avviene una magica trasformazione della realtà che permette di rielaborare il proprio vissuto: inseguire il bisogno di organizzare gli eventi agiti e subiti ci conduce a comprenderli in una nuova luce e a poterne modificare l’intensità; si tratta di un vero e proprio incantesimo dei sensi.

CORSO DI SCRITTURA ALCHEMICA 2021-2022

Da giovedì 16 settembre, in soli tre incontri ALVISE ALpignano VIve SEnza e Caterina Civallero con la collaborazione di Alessandro Zecchinato ti propongono il seminario LO SVILUPPO QUANTICO DELLE PAROLE

Tre incontri con orario 20,30-22,45 i giovedì 16/09 – 23/09 –  30/09 in diretta ZOOM.

A novembre il corso si terrà le domeniche 14, 21 e 28, la mattina dalle 9,30 alle 12.

A CHI È RIVOLTO

Se hai compreso il potere creativo della parola, e sei pronto a sperimentare le tue emozioni, imparerai a usufruire di un nuovo straordinario ventaglio di tecniche per trasformare i tuoi pensieri in azione.

Migliorerai notevolmente il modo di esporre le tue idee e potrai applicare gli insegnamenti nella stesura di un libro, una tesi o per le tue corrispondenze personali.

OBIETTIVI

Primo incontro: L’ALCHIMIA DELLA NARRAZIONE

Incontra le tue sensazioni in meditazione per individuare la mappa narrativa del tuo progetto. Impara a prestare attenzione alle emozioni e ai sensi mentre scrivi e portale nero su bianco. Usa la parte logica e quella analogica legandole con armonia. Scopri come seguire facilmente le norme editoriali lasciandoti aiutare dalla tastiera del PC.

Secondo incontro: ETICA ESTETICA E IRONIA

Cosa sei disposto a raccontare di te? Sai gestire l’incontro con i tuoi blocchi emotivi? Da Socrate ad Aristotele porrai le basi del tuo stile e assimilerai, attraverso l’allenamento, a modulare gli impeti e a favorire l’espansione dei tuoi racconti.

Imparerai a impostare correttamente l’impaginazione del tuo testo: dalla creazione del titolo, l’indice, i ringraziamenti, la prefazione, l’introduzione, i capitoli, alla conclusione, rispettando le necessità editoriali.

 Terzo incontro: IL PESO DELLE EMOZIONI

Sai riconoscere la dualità fra tristezza e paura, fra coraggio e gioia, e fra dolore e risentimento? Scegli come ruotare la giostra delle tue emozioni e porta in scena la tua vera essenza. Analizzeremo, grazie ai tuoi esercizi, qual è realmente il sentimento che domina la tua tecnica di scrittura.

Trasforma doni e ostacoli in talento.

Saranno inviate le dispense in formato PDF e sarà rilasciato un attestato di partecipazione alla fine del corso.

CONTATTACI (entro il 12/09) AL 329 8272559 o al 339 1461010 caterinacivallero@gmail.com per partecipare.

Iniziativa a pagamento, in convenzione per gli iscritti di Alvise.

Caterina Civallero si occupa di benessere da circa quarant’anni. Nutrizionista e Facilitatrice di Psicogenealogia Junghiana e ghostwriter, organizza corsi, seminari e percorsi individuali per lo sviluppo dell’autogestione consapevole. Scrive da anni su alcuni giornali online articoli, recensioni, storytelling. Gestisce il blog caterinacivallero.com e negli ultimi sei anni ha pubblicato, e co-pubblicato, dodici libri.

 

 

 

Alessandro Zecchinato, ghostwriter, editor, scrittore esperto in astrologia olo-dinamica e tecniche alchemiche, offre consulenze individuali per individuare gli ostacoli lungo il proprio percorso karmico e per la gestione delle emozioni nel rapporto di coppia. Ha pubblicato cinque libri negli ultimi due anni. Collabora con Caterina Civallero da 17 anni.