Dedico questo articolo a Dina Marinelli

Inizia oggi su Netflix la seconda stagione di Another Self la famosa serie TV turca che ci mostra le dinamiche che coinvolgono il settore psicogenealogico con un eccellente focus sul tema delle costellazioni familiari, da alcuni molto amate, da altri demonizzate.

Prima di esprimere il mio parere in merito, mi prendo il tempo di analizzarla accuratamente come è mia premura rispetto agli argomenti di cui parlo ai miei lettori.

 

Per chi ancora conosce poco l’argomento, e anche per ripassare la trama guardando le puntate precedenti, posto qui il mio primo articolo https://www.caterinacivallero.com/2022/08/05/another-self-psicogenealogia-e-costellazioni-familiari-di-caterina-civallero/ che spiega nel dettaglio cosa ti puoi aspettare dalla visione di Another Self. Qui sotto una breve anticipazione e il trailer.

“Lo strumento della scoperta di un segreto, o la pacificazione di una ferita da abbandono, il disonore, le ingiustizie, le esclusioni, le privazioni e temi come la morte, la malattia, la guerra, i fallimenti, sono alla base di questa piacevole serie TV offerta da Netflix. Il focus delle puntate è il riconoscimento di un passato a cui non è stato dato peso; la guarigione delle sofferenze avviene attraverso l’ancoraggio con le esperienze irrisolte che vengono finalmente portate in luce e gestite all’interno del sistema familiare per diventare funzionali. Da esperta in questo settore posso affermare che l’argomento è stato trattato magistralmente e che ogni personaggio, creato dalla sceneggiatrice Nuran Evren Şit insieme al direttore della fotografia Gokhan Tiryaki, e i rispettivi attori diretti dal regista Burcu Alptekin, hanno interpretato il proprio ruolo con grande trasporto e centratura.

La nostra famiglia è lo scrigno in cui sono custodite tutte le informazioni che ci riguardano e, anche quando è stata fonte di problemi, dobbiamo renderci conto del valore che ha per noi. Che ci sia gradito o sgradito, siamo legati a coloro che ci hanno dato la vita, inderogabilmente; questa è una frase che ricorre spesso fra le puntate e anche per questa ragione ho la sensazione che questa serie TV abbia i giusti requisiti per meritare un articolo divulgativo. Certo, Netflix non ha bisogno della mia pubblicità per diffondere i suoi prodotti, ma sono dell’idea che attraverso questa mia lettura dell’argomento molte persone potranno beneficiare dell’importanza che ha lo studio del nostro genogramma (è una visualizzazione grafica delle relazioni familiari di un soggetto e della sua storia).”

Qui puoi vedere il trailer in italiano.

CATERINA CIVALLERO saggista e scrittrice

Esperta in nutrizione e psicogenealogia junghiana, come autrice ha all’attivo la pubblicazione di 17 libri: organizza corsi, seminari e sessioni individuali e di gruppo per lo sviluppo dell’autogestione consapevole.

I miei libri

Mi trovi su Facebook, Instagram, Linkedin.